INIZIATIVE



RURALCAMP 2016

Sfide dell’agricoltura multifunzionale e opportunità del Psr per i giovani studenti


Summer school europea

III Edizione | Regione Marche (Area Valdaso, FM) | 18-23 Settembre 2016

L’iniziativa RuralCAMP2016 nasce dalla collaborazione tra la Rete rurale italiana, la Regione Marche, la Rete Nazionale degli Istituti Agrari Re.N.Is.A e i partner della Rete. 

Il RuralCAMP 2016 “Sfide dell’agricoltura multifunzionale e opportunità dei Psr (Programmi di sviluppo rurale) per i giovani”  riguarda importanti temi connessi allo sviluppo rurale e  accomunati dai colori della multifunzionalità: verde, come gestione e manutenzione del territorio dal punto di vista ambientale, paesaggistico e naturalistico, conservazione della biodiversità e gestione sostenibile delle risorse; blu come gestione delle acque superficiali, tutela della acque di falda, utilizzo dell’acqua come fonte di energia; giallo, come attività che generano coesione e vitalità nelle comunità rurali, preservandone l’identità culturale e storica e favorendone lo sviluppo socioeconomico; bianco, come garanzia di cibo sicuro e di qualità.

RuralCAMP2016 ha coinvolto circa 60 persone, tra attori dello sviluppo rurale, rappresentanti del sistema dell’Istruzione (10 docenti e 37 studenti provenienti da 10 diversi Istituti Agrari d’Italia selezionati dalla Rete Nazionale degli Istituti Agrari Re.N.Is.A) e un gruppo di giovani imprenditori. 

Il programma didattico e la struttura del corso sono stati finalizzati ad analizzare diverse esperienze di agricoltura multifunzionale (9 casi studio) in chiave di opportunità per i giovani (giovani studenti e giovani agricoltori) nel quadro dei programmi di sviluppo rurale.




Programma Cerimonia di apertura



Programma Cerimonia di chiusura




 Progetto Rural4Learning scarica PowerPoint

 Iniziativa RuralCamp scarica PowerPoint

Multifunzionalità scarica PowerPoint

 Contratto di Fiume e accordo Agroambientale scarica PowerPoint





RuralGOOD 2016

Trasferimento di buone pratiche dagli agricoltori agli studenti e sperimentazione del format con i Psr

I edizione Regione Basilicata, area lucana, PZ -MT, dal 7 novembre al 13 dicembre 2016

RuralGOOD è una attività di trasferimento del metodo e degli strumenti sperimentati a livello nazionale verso una regione italiana. La regione che ha risposto alla call pubblicata nel corso del 2015 sul portale della Rete è stata la Basilicata e dunque, per il 2016, l’attività di RuralGOOD interesserà prevalentemente questa regione.
L’attività prevede dunque una intensa e sistematica azione di animazione e affiancamento nei confronti della Regione Basilicata, al fine di trasferire l’impianto progettuale, strumenti, metodi utilizzati nel corso delle varie attività che hanno caratterizzato la campagna di comunicazione Rural4.
Negli anni infatti Rural4 ha messo a punto un modello replicabile di comunicazione e trasferimento delle conoscenze in grado di offrire agli studenti e al mondo scolastico in generale gli strumenti culturali e tecnico-operativi utili a dare nuovo impulso alle attività lavorative e professionali possibili nelle aree rurali. Il metodo prevede una alternanza di momenti di approfondimento in aula e visite di campo, incontri con attori economici, sociali e istituzionali locali, attività laboratoriali e di gruppo, partecipazione ad eventi fieristici e convegnistici.
Il fine ultimo dell’attività è di vedere il progetto Rural4Learning attuato a livello regionale già a partire dalla prossima annualità.

Invito

Programma





WhatsAGR 2016

Seminari-laboratorio in fiera e stage in azienda per imparare e per fare impresa


Un filo conduttore guida gli interventi di professionisti e imprenditori di successo che offrono un percorso di apprendimento sullo sviluppo rurale, con un nuovo format. L’iniziativa WhatsAGR si pone l’obiettivo di favorire la diffusione e messa in rete della modalità innovativa di realizzazione del progetto tra i diversi attori dello sviluppo rurale e la società civile.





RuralTOOLS 2016

Nuovi strumenti multimediali per la conoscenza e l’elaborazione di progetti d’impresa


Dietro gli esordi di una grande azienda c’è sempre un grande progetto imprenditoriale: individuare le migliori strategie per avviare le attività, condurre una valutazione di tipo tecnico ( quali gli strumenti necessari), economico ( quanto devo investire), finanziario (profittabilità) diventa di grande aiuto per chi, come un giovane al termine del percorso scolastico, intende sfidare il mercato con una proposta imprenditoriale agricola innovativa.
 
E allora quale migliore “tool” del BPOL?
 
Il Business Plan Online (BPOL), infatti, è un servizio web, realizzato nell'ambito del Programma RRN 2007-2013 poi rinnovato per la nuova programmazione 2014-2020,   dedicato alla redazione di business plan per progetti di impresa nel settore agricolo ed agroalimentare.
Il servizio mette a disposizione un applicativo web per la compilazione guidata del business plan dell'impresa agricola secondo il modello progettato da ISMEA in collaborazione con l'ABI. L'applicativo rilascia un documento di business plan completo che consente di condurre un’analisi preventiva di quanto si ha intenzione di implementare.







Ultime modifiche: lunedì, 2 gennaio 2017, 11:03